Cos’è l’Osteopatia: chi è l’Osteopata e di cosa si occupa

Condividi:

Cos’è l’Osteopatia: chi è l’Osteopata e di cosa si occupa

L’Osteopatia è una professione sanitaria basata su un approccio esclusivamente manuale centrato sulla persona. Si integra con la medicina e le altre professioni sanitarie nella cura e nel mantenimento della salute dei cittadini.
Serve a identificare e trattare eventuali alterazioni della mobilità di determinate aree del corpo in disfunzione. Ha lo scopo di ridare una corretta mobilità e un migliore stato di salute.

L’osteopata utilizza un insieme di procedure manuali che mette in atto per ripristinare la corretta mobilità delle e tra le strutture corporee. Ha lo scopo di migliorare il funzionamento dei sistemi e degli apparati e sostenere l’omeostasi del paziente.

L’osteopatia si avvale di conoscenze mediche, osteopatiche e scientifiche e mediante il ragionamento clinico applica i principi dell’osteopatia per la valutazione e il trattamento del paziente. Lo scopo è quello di migliorare e promuovere tutti gli aspetti della salute sia nella cura come nella prevenzione. Il rigore scientifico e l’esperienza clinica costituiscono una parte importante nella gestione e trattamento del paziente. Su queste basi si può identificare l’osteopatia come una disciplina sanitaria indipendente chiamata a collaborare con gli operatori di altre discipline.

Gli osteopati assumono un insieme di competenze, acquisite attraverso un percorso formativo che lo rendono competente nella formulazione della valutazione osteopatica, nella gestione e nel trattamento dei pazienti, e che costituiscono il fondamento dell’approccio osteopatico all’assistenza sanitaria.

Come si effettua una Visita Osteopatica?

  1. Fase di anamnesi: consiste in una piccola intervista in cui si cerca di capire il motivo del consulto del paziente. Si indaga sulla natura e la posizione del dolore e successivamente si cerca di capire se il motivo del consulto è in relazione con gli altri apparati del corpo.
  2. Test specifici: si tratta di capire se il problema è di competenza dell’osteopata o di un’altra competenza medica.
  3. Valutazione manuale: l’osteopata in questo caso spinge il paziente a stare in piedi, seduti, a pancia in su e in giu. Questo serve per valutare come il corpo compensa il problema.
  4. Trattamento manuale: questa fase varia da persona a persona anche su problematiche simili.
  5. Ripetizione del test per evidenziare miglioramenti.

In cosa consistono le fasi della visita?

In letteratura sono presenti numerosi lavori scientifici, molti dei quali di ricercatori italiani, che attestano l’efficacia terapeutica dell’osteopatia come disciplina autonoma. L’osteopatia è caratterizzata da un approccio originale che parte da una scrupolosa valutazione visiva e palpatoria del paziente durante la quale l’osteopata interpreta i dati emersi filtrandoli con alcuni modelli di riferimento. Dopo aver eseguito la valutazione, aver considerato i fattori interni (sociali e affettivi) ed esterni (lavoro, stress, etc.) e individuato attraverso il ragionamento clinico il modello di riferimento, l’osteopata definisce e realizza un piano terapeutico personalizzato.

Attraverso l’anamnesi e la valutazione manuale, attraverso test specifici, l’osteopata individua le aree maggiormente disfunzionali nella persona che la allontanano dal suo stato migliore di salute e attraverso il trattamento va a ripristinare la mobilità di queste aree. Così stimola i processi di autoregolazione presenti in ognuno di noi, migliorando la salute generale della persona e quindi la sua qualità di vita.

Il trattamento osteopatico non ha un vero e proprio protocollo perché ogni persona viene considerata un mondo a sé e di conseguenza problematiche simili posso essere trattate diversamente (sia nei modi che nelle aree disfunzionali trattate) anche se il metodo valutativo rimane lo stesso. Questo perché ogni problematica ha una sua causa diversa da persona a persona.

NORMA CEN EN 16686

Nella norma CEN EN 16686, approvata il 30 aprile 2015, l’osteopatia è definita come una disciplina sanitaria di primo contatto centrata sul paziente. Esalta l’interrelazione tra struttura e funzione all’interno del corpo, facilita la capacità di auto-guarigione dell’organismo e promuove un approccio rivolto alla totalità della persona in tutti i campi della salute e della prevenzione, attraverso il trattamento manipolativo osteopatico.

Il documento contiene le indicazioni riguardanti la valutazione osteopatica, la cura e il trattamento, stabilendo i criteri di elevata qualità per la pratica clinica, la formazione, la sicurezza e la deontologia, allo scopo di tutelare i pazienti. L’obiettivo è quello di individuare criteri normativi uniformi che tutelino il paziente sulla qualità della prestazione e del servizio erogato.

Dr. Stefano Pitti
FISIOTERAPISTA – OSTEOPATA

Rivolgiti ai nostri esperti per avvalerti della competenza di uno staff altamente preparato

Prenota la visita

MEDICLINIC CENTER

Mediclinic Center srl - P.iva 06827950822
Sede Legale: Bagheria - Via Falcone - Morvillo, 64, 90011

Direttore Sanitario: Prof. Michele Franzetta
Iscritto all’ordine dei Medici Chirurghi Palermo

Responsabile della protezione dei dati: Dr. Alessandro Scaduto

PRENOTA ONLINE

Prenota una visita medica comodamente da casa o da qualsiasi luogo.
Gli utenti possono visualizzare e gestire le loro prenotazioni esistenti, apportare modifiche agli orari degli appuntamenti o annullare visite in modo semplice e veloce.